Vai a sottomenu e altri contenuti

BONUS ACQUA 2018

Data pubblicazione on line: 12/09/2018

Avviso Bonus idrico 2018

Si informa l'utenza che è possibile richiedere presso gli uffici del comune di Lodine il bonus sociale idrico o bonus acqua per la fornitura di acqua; queste ultime sono misure di sostegno volta a ridurre la spesa per il servizio di acquedotto di una famiglia in condizione di disagio economico e sociale. Si tratta di misure di sostegno volte a ridurre la spesa per il servizio di acquedotto di una famiglia in condizione di disagio economico e sociale.

Chi ne ha diritto?

Hanno diritto ad ottenere il bonus acqua gli utenti residenti nel comune di Lodine in condizioni di disagio economico sociale accertato ovvero , con i seguenti indicatori oggettivi sotto indicati:

con indicatore ISEE non superiore a 8.107,5 euro;
con indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro se con almeno 4 figli a carico.
Dove si presenta la domanda?

La domanda per ottenere il bonus acqua va presentata presso l'ufficio Servizi Sociali del Comune di Lodine (referente Angela Marteddu) nelle giornate di Martedì dalle ore 16.00 alle ore 17,30 e Giovedì dalle ore 16.00 alle ore 17,30

Quali documenti servono per presentare la domanda?

Per presentare la domanda, oltre al modulo compilato con i propri dati anagrafici e i riferimenti che identificano la fornitura, servono:

un documento di identità;
un'eventuale delega;
un'attestazione ISEE in corso di validità;
un'attestazione per il riconoscimento di famiglia numerosa (almeno 4 figli a carico), se l'ISEE è superiore a 8.107,5 euro (ma entro i 20.000 euro).
Fattura distributore idrico in cui identificare il codice fornitura;
il nominativo del gestore idrico

Quanto vale il bonus acqua?

Il bonus acqua garantisce la fornitura gratuita di 18,25 metri cubi di acqua su base annua ( pari a 50 litri/abitante/giorno) per ogni componente della famiglia anagrafica dell'utente.

Come viene corrisposto il bonus?

L'erogazione del bonus acqua avviene con modalità differenti:

1. per gli utenti diretti ( si intendono gli utenti finali in condizioni di disagio direttamente titolari della fornitura), l'erogazione avviene in bolletta;

2. per gli utenti indiretti ( si intendono gli utenti finali in condizioni di disagio che utilizzano una fornitura intestata ad un'utenza condominiale) il gestore provvederà ad erogare il bonus in un'unica soluzione (ad esempio mediante accredito sul conto o con assegno circolare).

Per quanto tempo viene riconosciuto il bonus?

Il bonus è riconosciuto per un periodo di 12 mesi a decorrere dalla data di inizio dell'agevolazione, riportata nella comunicazione di ammissione e in bolletta. Al termine di tale periodo, per ottenere un nuovo bonus, l'utente deve rinnovare la richiesta di ammissione, presentando apposita domanda.

IMPORTANTE : Il gestore del servizio di acquedotto riconoscerà all'utente, per il solo 2018, oltre al bonus acqua per tutto il periodo di agevolazione individuato secondo le modalità sopra indicate, anche una quota compensativa una tantum per il periodo compreso fra il 1° gennaio 2018 e l'inizio dell'effettivo periodo di agevolazione. Nel caso dell'esempio sopra riportato (periodo di agevolazione: 1° giugno 2018 - 31 maggio 2019), la quota una tantum coprirà il periodo 1° gennaio 2018- 31 maggio 2018. Anche se l'utente presenta la sola domanda idrica la quota una tantum coprirà il periodo compreso fra il 1° gennaio 2018 e l'inizio del periodo di agevolazione che, in questo caso, sarà successivo al 1 luglio 2018.

Dopo quanto tempo dalla presentazione della domanda mi verrà corrisposto il bonus?

Dal momento della presentazione della domanda al momento dell'erogazione del bonus acqua possono passare diversi mesi. Infatti dopo aver presentato la domanda di bonus al proprio Comune di residenza o ai CAF abilitati, le tempistiche per ottenere il bonus sono così cadenzate:

Il Comune ha a disposizione un massimo di 30 giorni per la verifica e l'ammissione della domanda con il suo successivo caricamento nel sistema informatico (SGAte) per la trasmissione al gestore;
Dopo il caricamento da parte del Comune della domanda ammessa:
L'utente riceve una comunicazione che lo informa dei risultati delle prime valutazioni sui requisiti di ammissibilità (ISEE e residenza) operate dal Comune;
Il gestore ha a disposizione un massimo di 60 giorni per completare le valutazioni di sua competenza e comunicare a SGAte l'ammissione definitiva della domanda o il suo rigetto.
Al termine di questi 60 giorni, se la domanda è stata verificata positivamente dal gestore:

gli utenti diretti, riceveranno il bonus in bolletta nella prima fattura utile. Le tempistiche di erogazione del bonus in bolletta dipenderanno anche dalla periodicità di fatturazione prevista dal contratto di fornitura;
gli utenti indiretti riceveranno il bonus entro un periodo massimo di ulteriori 60 giorni.
Tutti gli utenti, la cui domanda risulterà respinta, riceveranno una comunicazione con l'indicazione del motivo per cui il gestore non ha potuto confermare l'ammissione.

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Area Affari Generali
Referente: Angela Marteddu
Indirizzo: Via Oristano 9, 08020 Lodine (Nu)
Telefono: 0784 53492
Fax: 0784 53432
Email: aagg@comunelodine.gov.it
Email certificata: affarigenerali@pec.comunelodine.gov.it
Scheda ufficio: Vai all'ufficio